Homepage -> APP Blog -> Una passeggiata nei boschi - Bill Bryson

APP Blog

Una passeggiata nei boschi - Bill Bryson

Torno a parlavi di Bill Bryson - autore che è stato un vero e proprio colpo di fulmine per me - dopo la doppia recensione di "America Perduta" e "Vestivamo da Superman". Il testo che vi propongo, stavolta, è "Una passeggiata nei boschi", un altro diario di viaggio, ma decisamente più movimentato (e recente) di America Perduta.

Bryson, per riepilogare un po' le sue vicende personali nel caso non abbiate letto gli altri due libri, è nato a Des Moines, Iowa, ma ha vissuto in Inghilterra dal 1977 al 1995, ragion per cui ha un rapporto di amore-odio con la sua madrepatria, gli States. La cosa, comunque, si nota meno che in altri libri; in questo, più che altro, prevale l'amore sconfinato per la natura e gli scenari mozzafiato, cose che negli USA non mancano di certo.

Una passeggiata nei boschiMa veniamo alla trama del libro: poco dopo essersi ristabilito in America, nel New Hampshire per la precisione, Bryson scopre che non troppo distante da casa sua passa un sentiero. Non si tratta di un sentiero qualsiasi, ma del "capostipite di tutti i sentieri a lungo percorso": l'Appalachian Trail.

L'Appalachian Trail si estende per oltre 3400 chilometri lungo la costa orientale degli Stati Uniti, attraversando la catena dei Monti Appalachi e ben 14 stati,  dalla Georgia al Maine.

Esiste un numero non proprio consideravole, ma comunque degno di nota, di persone che hanno attraversato questa pista da cima a fondo senza interruzioni. Esistono un po' più di persone che hanno deciso di completare l'intero percorso suddividendolo in varie tratte da compiere in periodo diversi. Esistono molte più persone che, intrapreso il percorso in una delle due modalità, hanno mollato ad un certo punto del cammino.

Bryson è chiaramente convinto di appartenere alla prima categoria quando decide di cacciarsi in un'impresa più grande di lui: attraversarlo tutto, da solo o in compagnia. Alla fine opta per la compagnia: recupera Katz, un suo vecchio amico con cui ha perso i contatti da anni ed insieme - sovrappeso, fuori forma ed assolutamente impreparati a quello che li aspetta - volano in Georgia per cominciare quest'avventura.

Si fa fatica a staccare gli occhi da queste pagine comico-avventurose, forse perché il racconto è divertente e scanzonato, o perché Katz è l'amico con cui vorremmo andare tutti in campeggio (o forse no...), o perché sembra di accompagnarli e camminare con loro passo passo.

Il libro, inoltre, è ricco di informazioni e spunti interessanti sulle zone attraversate - fiumi, montagne, laghi, strade, rifugi, cittadine - su piante ed animali in via di estinzione, sulla storia del sentiero ed altri retroscena poco noti che svelano un po' come funzionano negli USA la gestione e la manutenzione di piste di questo genere. Bryson racconta una serie interminabile di aneddoti - interessanti, buffi, spaventosi - che possono essere anche solo vagamente degni di nota.

Ovviamente non vi svelo se sono arrivati o no nel Maine, ma vi lascio con questa curiosità: l'ultimo tratto nel sentiero, quello più settentrionale, è anche notoriamente il più selvaggio e duro da sostenere, tanto da vantare l'inquietante nome di Hundred Mile Wilderness...

Una lettura straconsigliata per gli amanti delle escursioni all'aria aperta, oltre che degli States, naturalmente.

Voto: 4 stelle su 5 per me, mi ha fatto venire voglia di mettere un enorme zaino in spalla ed andare, andare, andare!

Posted by Lady Blackice at 8:34:45 Condividi su Delicious Condividi su Twitter Condividi su Facebook

Commenti

Commenti non presenti.

Commenta:

I commenti non devono essere usati come un luogo dove instaurare discussioni politico-ideologiche, nè come una bacheca per pubblicizzare altri siti. Tutti i messaggi non conformi alle regole verranno rimossi.







Smilies disponibili

SorrisoRisataFeliceMolto FeliceTristeMolto TristeArrabbiatoLinguacciaOcchiolinoFigoEeeh??CiecoImbarazzoDormeSospettosoGocciaFinto TontoOh My God!IndecisoShockatoAmoreMalatoNinjaFucileDevilFuck You



CodiceCodiceCodiceCodiceCodiceCodice

Powered by Lady Blackice