Homepage -> APP Blog -> Il paese delle contraddizioni - parte seconda

APP Blog

Il paese delle contraddizioni - parte seconda

Il 19 Marzo 1981, il governatore dell'Arkansas promulgò la legge per il trattamento equilibrato tra la "scienza" creazionista e la scienza evolutiva (Atto 590). Il simpatico politico, però, ignorava che fra la creazione e l'evoluzione c'è una leggerissima differenza: la prima è una fede, la seconda è una scienza che, seppur con ancora qualche punto da chiarire, si fonda sui fatti. Il promulgamento di questa legge portò allo storico processo tenutosi, sempre nel 1981, presso la corte del giudice Williams R. Overton. La sentenza arrivò l'anno successivo. Lo stesso giudice, grazie anche ai pareri di molti scienziati, proibì all'Arkansas di applicare l'Atto 590, con buona pace di Bush e dei fondamentalisti americani. La strada verso la ragione sembrava spianata. Purtroppo, a causa dell'ignoranza politica dei vari governi, la situazione precipitò nuovamente. Nel 2004, infatti, il dibattito riprese più forte che mai. Nel distretto scolastico di Dover, un paese a sud di Harrisburg (Pennsylvania), si stabilì che le normali lezioni di biologia dovevano essere precedute dalla lettura di una riga informativa che recitava:

«Poiché la teoria di Darwin è una teoria, continua ad essere in discussione. La teoria non è un fatto».

In altre parole si invitava i poveri studenti a prendere in considerazione anche l'Intelligent Design, mettendo inevitabilmente i due argomenti sullo stesso piano. A rincarare la dose ci penserà successivamente anche il cattolicissimo (e ignorantissimo!) Bush, sottolineando la necessità di conoscere tutte le teorie per poi farsi un'idea propria. Nulla da eccepire sul ragionamento, se non fosse per il fatto che paragonare la valenza dell'educazione scientifica con l'idea, la suggestione e il plagio creazionista, è semplicemente assurdo e diseducativo per una società moderna. Anche la California e l'Ohio stavano per fare lo stesso passo all'epoca dei fatti e forse, oggi, l'hanno fatto davvero.

Successivamente, nel 2005, nonostante l'opposizione di scienziati e insegnanti, anche il comitato per l'educazione dello Stato del Kansas ha deciso di insegnare nelle scuole le fandonie dell'Intelligent Design. E questo è nulla se si pensa che, diversi anni prima, nel 1999, qualcuno voleva addirittura scremare una parte della geologia, evidentemente considerata troppo distante dagli insegnamenti biblici. Fortunatamente, chi di dovere, ha tirato fuori il pugno di ferro fermando questa pazzia.

Facendo due conti, si evince chiaramente - con enorme tristezza - che i carissimi Stati Uniti D'America, dall'alto della loro doppia faccia, non stanno messi proprio bene sotto il punto di vista socio-culturale.

Insomma, la situazione è davvero allucinante e gli sforzi del povero Carl Sagan, a quanto pare, non sono serviti a nulla. Se fosse ancora vivo si metterebbe di certo le mani tra i capelli, come ultimo gesto di rassegnazione, nei riguardi di un paese che funziona a metà. Solo il futuro saprà dirci come cambieranno gli staes. Solo il futuro potrà svelarci se il sogno americano esisterà ancora, o sarà spazzato via dalle tante correnti religiose e new-age che, come calamita, sembrano attrarre il cervello bacato dell'americano medio.

«Le verità mantenute irrazionalmente possono fare più male degli errori sostenuti dal ragionamento.»

Thomas Henry Huxley

Posted by Mark at 14:13:16 Condividi su Delicious Condividi su Twitter Condividi su Facebook

Commenti

Commenti non presenti.

Commenta:

I commenti non devono essere usati come un luogo dove instaurare discussioni politico-ideologiche, nè come una bacheca per pubblicizzare altri siti. Tutti i messaggi non conformi alle regole verranno rimossi.







Smilies disponibili

SorrisoRisataFeliceMolto FeliceTristeMolto TristeArrabbiatoLinguacciaOcchiolinoFigoEeeh??CiecoImbarazzoDormeSospettosoGocciaFinto TontoOh My God!IndecisoShockatoAmoreMalatoNinjaFucileDevilFuck You



CodiceCodiceCodiceCodiceCodiceCodice

Powered by Lady Blackice